I carabinieri lo bloccano Lui li minaccia: vi uccido

112 carabinieriCOMACCHIO, 7 Sett. Irregolarità ne contestano tante, ma sentirsi rivolgere una minaccia di morte non è certo cosa da tutti i giorni nemmeno per i carabinieri.

Ed è, invece, esattamente quanto accaduto venerdì sera, protagonista della notte brava un ragazzo di 23 anni del posto. Dopo una serie di gesti – che rischiano di costargli ora molto cari – , il 23enne è stato inseguito e bloccato dai carabinieri. Ma – evidentemente ancora non pago di quanto combinato – ha aggiunto al personalissimo “programma” serale anche la seguente frase rivolta ai militari: “Se non ve ne andate, io vi ammazzo”.

A quel punto inevitabile è stata la denuncia. Ma meglio è andare per ordine, visto che la serata è stata piuttosto concitata. I carabinieri stanno svolgendo un normale posto di controllo e dopo aver notato il giovane in moto gli intimano l’alt: pia illusione, perché la moto di grossa cilindrata fugge via come un missile. Immediato l’inseguimento: pochi minuti e i militari bloccano il fuggitivo.

Iniziano gli accertamenti della pattuglia, ma inizia anche la serie di stupidaggini del giovane: “Se non andate via, vi ammazzo”. Così i “titoli” di denuncia aumentano.

Alla fine saranno 2 ma di un certo peso: guida senza patente e resistenza e minacce a pubblico ufficiale. A corollario della singolare notte – che si spera possa in qualche modo far almeno rinsavire il ragazzo – arriva anche il sequestro della potente motocicletta effettuato dai carabinieri. Ma non è finita nemmeno qui, perché la stessa moto era anche priva della targa.

L’intervento, come si capirà piuttosto impegnativo, è stato effettuato dai carabinieri della compagnia di Comacchio (di cui è comandante il capitano Luca Nozza).

La Nuova Ferrara – Marcello Pulidori

lc