New York, Violentata due volte in un’ora da uomini diversi: la polizia ipotizza una soffiata

img243New York, 13 Sett. – Stuprata due volte in un’ora in due attacchi separati. È stata una notte da incubo quella di una donna di New York che è stata aggredita e violentata ripetutamente da due uomini diversi a distanza di 60 minuti.

La vittima è stata avvicinata alle 5 del mattino del 31 agosto davanti al civico 187 di Gates Avenue di Brooklyn da un uomo che l’ha spinta a terra, e ha abusato sessualmente di lei. Non era trascorsa nemmeno un’ora quando la vittima, sconvolta, appena girato l’angolo di fronte al 58 di Irving Place, è stata nuovamente stuprata da un secondo uomo. In entrambi i casi gli aggressori le avrebbero detto di avere un’arma ma la donna ha raccontato agli agenti di non averla mai vista.

«Entrambi gli incidenti hanno degli elementi in comune che sono difficili da ignorare. Quindi non è da escludere che i due attacchi siano correlati» ha detto un portavoce della polizia. L’ipotesi degli investigatori è che i due si conoscessero e che il primo violentatore abbia dato una soffiata al secondo indicandogli dov’era la donna.

I poliziotti ancora non hanno individuato i due uomini. In queste ore gli agenti hanno recuperato un video di sorveglianza in cui il secondo violentatore è stato ripreso mentre fugge dopo l’aggressione.

Fonte: Il Messaggero – Federica Macagnone

lc