“Assassini, bastardi. Io vi ammazzo” 22enne si scaglia contro i poliziotti

volante poliziaVarese, 15 Sett. – . «Assassini, bastardi. Io vi ammazzo, sono molisano». Prima gli insulti verbali, le urla all’indirizzo delle forze dell’ordine. Poi si è scagliato contro una poliziotta prendendola a pugni e colpendola in pieno volto. E’ accaduto venerdì sera in piazza Motta, centro di Varese. Il protagonista è un ragazzo di 22 anni, molisano, con alcuni precedenti penali, che appunto avrebbe urlato alla polizia davanti a numerosi testimoni frasi del tipo: « Assassini. Bastardi, vi ammazzo. Non lo sapete? Io sono molisano».

Il giovane stava rovesciando cestini bidoni della spazzatura e sparpagliando immondizia sulla piazza, fino a quando i passanti hanno chiamato le forze dell’ordine per mettere fine a quel baccano e a quella operazione di vandalismo che stava avvenendo sotto lo sguardo impietrito di numerosi cittadini. ù

Gli agenti hanno cercato di calmare il ragazzo, ubriaco e alterato. Gli hanno chiesto di rimettere a posto il cestino dei rifiuti che aveva rotto, ma per tutta risposta lui ha sferrato cazzotti in faccia alla poliziotta, portata in ospedale con una prognosi di 15 giorni, e ha minacciato tutti dicendo di essere molisano.
La serata brava è finita con un arresto. Sabato mattina il ventiduenne è stato interrogato e ha negato tutto, sostenendo che i poliziotti si erano inventati la storia. Ma le prove e i testimoni lo hanno sconfessato e il giudice ha convalidato l’arresto disponendo l’obbligo di dimora a Varese.

Fonte: PrimoNumero