Turisti uccisi con una zappa, arrestato un amico: «Ha agito per gelosia»

20140915_78543_THThailandia, 17 settembre 2014 – La polizia thailandese ha fermato un giovane turista britannico sospettato di essere l’assassino del ragazzo e della ragazza – entrambi inglesi – trovati morti lunedì mattina su una spiaggia dell’isola di Koh Tao, dopo che tre lavoratori birmani fermati ieri sono stati rilasciati dalle autorità.
Secondo il sito della tv Thai Pbs, il ragazzo fermato – un conoscente di David Miller (24 anni), il ragazzo ucciso assieme all’altra britannica Hannah Witheridge (23) – aveva lasciato l’isola poco dopo il delitto con il primo traghetto disponibile, e il ritrovamento di un paio di pantaloncini insanguinati appartenenti a lui lo rende altamente sospetto. Poche ore prima di essere uccise, le due vittime avevano partecipato a una festa sulla spiaggia assieme ad altre decine di stranieri. I due corpi sono stati ritrovati dietro alcune rocce sulla spiaggia, nudi e quasi irriconoscibili per i colpi subiti da una zappa ritrovata a una trentina di metri con ampie macchie di sangue. Koh Tao è un’isola particolarmente amata dai turisti zaino in spalla per il suo stile di vita rilassato, ed è una delle mete preferite dagli amanti delle immersioni in Thailandia.

Fonte Il Messaggero
A.L.