Polizia sui bus ​contro il bullismo

2384417-poliziaURBINO, 18 settembre 2014 – – Controlli a sorpresa sui bus che trasportano gli studenti, contro bullismo e prevaricazioni.
Prevenire il bullismo prima che prenda il sopravvento soprattutto all’interno degli autobus durante gli spostamenti degli studenti diretti in Urbino dall’entroterra oppure dalla costa. Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino ha avviato, in concomitanza dell’avvio della stagione scolastica, una serie di controlli ai mezzi pubblici utilizzati dagli studenti per raggiungere gli Istituti scolastici presenti nella città ducale. E’ noto come i primi giorni di scuola vengono utilizzati, in pullman, per effettuare i cosiddetti “battesimi”, da parte degli studenti più anziani nei confronti dei colleghi più giovani che per la prima volta utilizzano tali mezzi per raggiungere gli istituti superiori. Tali controlli, che perdureranno almeno sino a tutta la prossima settimana, vengono effettuati sia da personale in divisa che da personale in abiti civili. Non di rado si è assistito, anche recentemente e nel nostro territorio, a episodi in cui giovani ragazzi sono stati costretti a subire atti di subordinazione o, peggio, di violenza anche fisica, alla presenza di tutti gli altri compagni di viaggio. Pertanto, di concerto con gli Istituti scolastici e le società che gestiscono i trasporti, si è attivata questa procedura che prevede verifiche sia durante gli spostamenti che al termine delle tratte. E’ opportuno segnalare tempestivamente al Commissariato di Pubblica Sicurezza, mediante 113 qualsiasi episodio onde permettere al personale di intervenire tempestivamente. Nella giornata di oggi sono stati controllati i pullman diretti da Urbino verso Lamoli di Borgo Pace e verso Pesaro. “A parte un iniziale timore alla vista del personale in divisa – ha sottolineato il dirigente del Commissariato Simone Pineschi – tutto si è svolto con regolarità”.

Fonte Corriere Adriatico
A.L.