Accoltellato alla gola per una sigaretta: l’aggressione in pieno centro

image (1)Rimini, 20 settembre 2014 – Ha rischiato la vita per una coltellata alla gola. Il motivo? Una sigaretta. Per pochi centimetri la lama non ha colpito la carotide di un polacco di 35 anni, ma da tempo trasferitosi a Santarcangelo di Romagna, aggredito venerdì, nel tardo pomeriggio, in via Gambalunga, nel centro storico di Rimini.

L’uomo e’ stato avvicinato da due italiani che gli hanno chiesto una sigaretta. Il 35enne prima ha risposto di non averla e poi ha suggerito ai due individui di andare a comprarle in tabaccheria. I due lo hanno minacciato e cosi’ lo straniero, alla fine, si è deciso e ha dato loro una sigaretta. Tuttavia, quando il 35enne si e’ allontanato, i due lo hanno seguito e aggredito. Uno dei due ha tirato fuori un coltello e lo ha colpito al collo.

Il polacco, tenendosi premuta la ferita e’ riuscito a scappare e raggiungere l’abitazione di un amico, poco distante, e ha chiamato la polizia. Sulla base delle indicazioni fornite, gli agenti della volante sono riusciti a risalire all’autore del gesto, un 43enne riminese gia’ noto alle forze dell’ordine, che e’ stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Il polacco e’ stato medicato in ospedale dove è stato già dimesso: ha riportato una prognosi di 10 giorni.

Fonte Il Resto del Carlino
A.L.