Aiutarono una donna a partorire in auto. Per i poliziotti elogio del Prefetto

poliziotti2Lo scorso 14 settembre, in Viale Unità d’Italia a Taranto, un’auto chiese aiuto a due agenti in servizio, poiché la donna bordo era prossima al parto. Gli agenti tempestivamente si sono adoperati, ma la corsa in ospedale era impossibile perché il piccolo stava venendo alla luce. L’auto è stata costretta a fermarsi e sono stati proprio i due agenti, due assistenti capo della Questura di Taranto, ad aiutare la donna a mettere al mondo il suo bambino. All’arrivo del 118, i sanitari hanno reciso il cordone ombelicale in ambulanza, trasferendo la donna presso il reparto di neonatologia dell’ospedale Santissima Annunziata. La mamma e il piccolo erano e sono tutt’ora in ottime condizioni, e i due agenti il giorno seguente si sono recati in ospedale per fare loro visita. Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato, ha ricevuto presso i suoi uffici, il Questore Enzo Mangini, con la dirigente, Vice Questore Carla Durante e i due assistenti capo Gianluca Cavallo e Dante Caforio. Questi ultimi hanno ricevuto un elogio da parte del Prefetto, che si è di molto compiaciuto per l’efficacia dei soccorsi prestati alla donna in difficoltà. Il piccolo Giuseppe, che gode di ottima salute, è venuto al mondo con accanto due angeli custodi in divisa.

Taranto, 20 Sett. – Elena Ricci