Bimbo partorito nella toilette, ritrovato nel tubo di scarico: la madre è stata catturata – VIDEO

bimbo

Una storia che fa venire la pelle d’oca e ci fa riflettere: una mancanza di umanità che fa rabbrividire. Custodire per 9 mesi la propria creatura dentro di sè e poi disfarsene come si fa con l’immondizia.

La storia viene dalla Cina, dalla città di Linyi per la precisione, dove una donna ha partorito in un bagno pubblico il suo bebè e l’ha successivamente scaricato con lo sciacquone prima di scappare a gambe levate

Il neonato è così rimasto incastrato nei tubi di scarico: alcune persone, sentendo le urla della piccola creatura, hanno dato l’allarme e hanno chiamato i vigili del fuoco: «Il bimbo era caduto nei tubi – commentano i Vigili – e non potevamo estrarlo dall’alto. Abbiamo usato una smerigliatrice per rompere la conduttura e abbiamo così potuto estrarlo senza causargli nessuna ferita».

La polizia, intanto, è riuscita ad acciuffare la donna: era una studentessa che nei prossimi giorni verrà interrogata sull’accaduto. La storia ha acceso il dibattito sui social network cinesi: in moltissimi lamentano di una mancanza di valori tra le giovani generazioni.

Fonte: Il Mattino