La ceneri dei parenti defunti “sparate” in cielo: ci pensa una ditta italiana

image (3)Rovigo, 20 settembre 2014 – Guardare in cielo e immaginarvi i propri cari non sarà più solo un semplice auspicio. Si chiama “Sweet fly in the sky (dolce volo nel cielo)” il modo più originale per disperdere in cielo le ceneri del caro estinto.

Il brevetto mondiale arriva dalla MaZa snc, una ditta di Arquà Polesine che ha creato un sistema per disperdere le ceneri dei defunti attraverso i fuochi d’artificio. Il progetto nasce da due imprenditori polesani, un impresario funebre, Alessandro Zanirato, e un imprenditore specializzato in fuochi pirotecnici, Vincenzo Martarello.

Dopo un anno e mezzo di studi e progettazione tecnica è stato brevettato un sistema che utilizza un tubo contenente le ceneri e una centralina che permette letteralmente di ‘spararè il fuoco premendo un bottone. Solitamente questo gesto spetta a un familiare del defunto, dopo che i tecnici qualificati hanno messo in sicurezza l’impianto.

«Sweet fly in the sky – dicono alla MaZa – vuole essere un modo originale e unico per dimostrare, anche nel dolore per la perdita del proprio caro, affetto e amore attraverso uno spettacolo unico nel suo genere. Ormai sempre più persone esprimono il desiderio di essere cremate dopo la morte. Noi diamo loro la possibilità di poter spargere le proprie ceneri, in un modo legalmente riconosciuto, attraverso un fuoco pirotecnico sia da terra sia in mare, con una barca d’appoggio».

Il business si prospetta interessante, sia a livello locale che mondiale. Prossimamente, infatti, la MaZa sarà impegnata a esportare la propria idea in tutto il globo. Sarà presente a numerose fiere del settore funerario in Brasile, in Cina e in Giappone, senza dimenticare la tappa italiana alla Fiera di Bologna. Questo scoppiettante ‘salutò al caro estinto è rivolto principalmente a un target di clientela medio-alto: il costo è infatti da aggiungere a quello del tradizionale funerale e varia dai 1500 ai 10mila euro.

Fonte Il Mattino
A.L.