Ruba un pc in ospedale, infermiere lo blocca e viene ferito, arrestato tunisino

polizia squadra volanteEmpoli (FI), 20 settembre 2014 – PENSAVA che rubare un pc portatile all’interno dell’ospedale fosse un gioco da ragazzi, ma non aveva fatto i conti con la prontezza, e il coraggio, degli infermieri che lavorano all’interno del presidio. Uno dei sanitari nell’intento di bloccare il ladro in fuga è anche rimasto lievemente ferito.
Protagonista del rocambolesco episodio, verificatosi ieri mattina al San Giuseppe di Empoli, è un tunisino di 42 anni finito in manette con l’accusa di rapina impropria.

Poco prima delle 9 un’infermiera si era accorta che dalla medicheria di un reparto era stato asportato un pc portatile. L’apparecchio era stato letteralmente strappato via dal cavo di sicurezza al quale era ancorato con un lucchetto. Affacciatasi sul corridoio la donna ha notato un soggetto con una borsa a tracolla che si stava allontanando frettolosamente dal reparto, e ha dato subito l’allarme. Un altro infermiere è riuscito a raggiungere il ladro prima che potesse prendere l’ascensore e facesse perdere le proprie tracce, confondendosi tra le numerose persone che quotidianamente frequentano il presidio ospedaliero di viale Boccaccio. Il ladro vistosi ormai in trappola ha provato ad opporre resistenza ingaggiato una colluttazione col suo inseguitore. L’infermiere ha saputo tenergli testa fino all’arrivo dei poliziotti che hanno poi definitivamente bloccato il tunisino mettendogli le manette ai polsi. A seguito dell’episodio il coraggioso infermiere ha riportato qualche contusione giudicate guaribili in otto giorni.

A quanto si è appreso non sarebbe la prima volta che qualche sedicente utente del San Giuseppe tenta di rubare le apparecchiature dai reparti. Pochi giorni fa è scattata una denuncia a piede libero nei confronti di un’altra persona trovata in possesso di materiale trafugato dall’ospedale.

Fonte La Nazione
A.L.