«Picchiati e umiliati dai violenti. Noi persone perbene nella Metro siamo in balìa di teppisti arroganti. Fate qualcosa»

metroI fatti si sono svolti nella metro linea 1,che in quel momento si trovava a Piscinola, ferma e in attesa di partire.

Alla chiusura delle porte nel vagone dove mi trovavo anch’io si inseriscono circa 15/20 ragazzi,dall’eta’ apparente di 16-17 anni.

Napoli – La corsa comincia,tra schiamazzi urla e volgarita’ varie…ma il peggio deve ancora arrivare.
Dopo circa 3 o 4 fermate uno di questi ragazzi,comincia ad inveire gratuitamente contro una signora extracomunitaria, con offese razziali oltre che ingiurie e bestemmie di non poco conto, alche’ la signora risponde, e dai piedi del ragazzo cominciano a volare calci… CONTINUA A LEGGERE SU IL MATTINO