Se il cittadino taglia l’erba, il Comune gli dimezza la Tasi

Comune_di_massarosaSconti sui tributi in cambio di piccoli lavori di manutenzione. E’ questa l’opportunita’ che il Comune di Massarosa offre ai suoi concittadini, in applicazione del decreto Sblocca Italia, grazie ad un regolamento che istituisce e regola il servizio civico volontario. Il meccanismo e’ semplice. Il singolo cittadino (o l’associazione di volontariato) mette a disposizione il proprio tempo per piccoli lavori di interesse pubblico. L’ente comunale, dopo aver istituito un albo della Cittadinanza Attiva e aver avviato mini corsi di formazione, assegnera’ i “compiti” agli stessi cittadini uniti in gruppi di lavoro: qualcuno si occupera’ dello sfalcio dell’erba nei parchi e nelle piazze, altri della pulizia dei cigli stradali e dei tombini, altri ancora di imbiancare le aule delle scuole pubbliche. In cambio il cittadino usufruira’ di uno sconto del 50% sulla Tari (la tassa sui rifiuti) o sulla Tasi (l’imposta per i servizi comunali).

“In questo modo – spiega il sindaco di Massarosa, Franco Mungai – si ottengono tre risultati in uno: avere un territorio piu’ curato, sgravare le famiglie dal carico fiscale e rafforzare il senso di appartenenza alla comunita’”. “Stiamo ancora calcolando se applicare lo sconto sulla Tari o sulla Tasi – aggiunge il segretario generale del Comune, Luca Canessa – perche’ vorremmo che lo sgravio non fosse simbolico, ma concreto e consistente. Per questo lo sconto andra’ sul tributo che maggiormente incide sul reddito familiare.

Massarosa (LU), 1 ottobre 2014
Fonte La Nazione
A.L.