Donna fa causa alla banca del seme

Fecondazione-assistita_h_partbUna donna dell’Ohio ha fatto causa a una banca del seme dell’Illinois dopo essere rimasta incinta tramite lo sperma di un donatore nero e non bianco come lei aveva chiesto. Dopo essersi sposata con la sua compagna a New York nel 2012, Jennifer Cramblett, 36 anni, era al quinto mese di gravidanza quando si è accorta dell'”errore”.

Jennifer e la compagna Amanda Zinkon, 29 anni, si erano rivolte alla clinica della fertilità Midwest Sperm Bank Llc, a Cook County, fuori Chicago, per coronare il sogno della maternità e avevano già prenotato lo sperma dello stesso donatore per far sì che anche Zinkon un giorno potesse diventare mamma.

Cramblett ha deciso di fare causa alla banca del seme a fine settembre, per evitare nuovi incidenti simili in futuro. Le due mamme hanno detto di amare moltissimo la loro bimba di 2 anni, Payton, ma di essere preoccupate per il fatto di crescerla in una comunità a maggioranza bianca.

Gli psicologi hanno consigliato alla famiglia di trasferirsi in una comunità maggiormente multiculturale.

Secondo le carte processuali, la banca del seme in questione non ha alcun registro elettronico e non esegue controlli di qualità tali da poter evitare di inviare lo sperma sbagliato alle cliniche della fertilità. La donna vittima dell’errore ha chiesto un indennizzo di 50.000 dollari.

USA, 2 ottobre 2014
Fonte TMNEWS
A.L.