Nasconde in casa 30 chili di proiettili della Seconda Guerra Mondiale

carabinieri 4È finita con la denuncia per detenzione di munizioni da guerra e furto aggravato un movimentato episodio avvenuto a Riva del Garda, protagonisti due giovani di Malcesine (Verona).

I due, a bordo di una moto, non si sono fermati all’alt dei carabinieri impegnati in un controllo notturno in viale Dante, a Riva. Ritrovato il mezzo, risultato rubato, i militari sono risaliti ai due giovani, un quindicenne e un diciannovenne entrambi residenti a Malcesine, noti alle forze dell’ordine per reati legati alla droga e per reati predatori. A casa del maggiorenne sono state trovate munizioni risalenti alla seconda guerra mondiale. Nella cantina erano nascosti una trentina di chili di proiettili e bossoli di vario calibro e quattro ogive calibro 20 da contraerea, tutte dotate di carica esplosiva. Sono intervenuti quindi gli artificieri dei carabinieri di Bolzano che hanno bonificato tutta l’area e hanno stabilito che i materiali bellici detenuti dal ragazzo fossero sì pericolosi, ma di fatto inutilizzabili per lo stato di conservazione in cui versavano. È scattata comunque la denuncia alla Procura di Verona.

Verona, 2 ottobre 2014
Fonte Il Gazzettino
A.L.