Parte il liceo solidale: ripetizioni gratuite per i “figli” della crisi

lavagna studente studenti scuola
Ore di recupero “regalate” dai docenti agli allievi in difficoltà allo scientifico. Deve essere certificata la situazione di disagio economico

Ripetizioni gratuite nel liceo Grigoletti: parte la scuola solidale in via Interna a Pordenone. Con pacchetti di ore di lezione per il recupero degli studenti che autocertificano il disagio economico. La prima offerta: circa 100 ore spalmate in tre mesi di scuola per non perdere il ritmo e recuperare i ragazzi a rischio di “buchi” nel profitto.

«Storia, filosofia, matematica, italiano, inglese, scienze: ripetizioni e sostegno didattico gratuiti – la dirigente Ornella Varin vara in ottobre il progetto con lo staff dei docenti –. E’ diretto a tutti gli alunni che ne avvertono la necessità e, a causa di difficoltà di tipo economico, non possono avere l’opportunità di ripetizioni private».

Il periodo. Da ottobre a gennaio 2015: didattica amica andrà avanti sino all’esaurimento del monte ore offerto dai docenti. Insegnanti generosi che si fanno avanti per arginare l’insuccesso.

«Per l’accesso alle lezioni di didattica amica – si sottolinea – sono richieste l’autocertificazione, da parte delle famiglie, sul lavoro perduto o ridimensionato di uno o di entrambi i genitori e una dichiarazione scritta da parte del docente che attesti fragilità in una o più discipline da parte dello studente. Sarà garantita la riservatezza del procedimento e, per quanto riguarda la preparazione, saranno somministrati test a inizio e fine del percorso di recupero».

I contatti. Per i dettagli si può telefonare allo 0434-370550 e contatti sono anche on line sulla pagina Facebook didattica amica.

«E’ un contributo della scuola per affrontare la crisi economica del territorio – hanno annunciato sul web dal Grigoletti –. Venti docenti offrono un aiuto concreto: regaleremo le nostre competenze. Serve a tutti gli alunni che ne avvertono la necessità e, a causa delle difficoltà economiche, non possono avere l’opportunità delle ripetizioni private».

Quelle che hanno un borsino valori che oscilla mediamente da 10 euro orari (studenti universitari) a 40 euro (greco, latino, a volte fisica). Troppo care, anche se la crisi ha ridimensionato pure il costo delle lezioni private in città e la concorrenza porta a offerte in dosi “industriali” sulle piattaforme on line.

Nel Grigoletti la cultura abbatte i costi per la buona causa. Il ministero dell’Istruzione potrà ridurre i costi (alti) che l’insuccesso degli studenti mette a bilancio.

I conti. Cinque ore di lezione sono la media di quelle offerte gratuitamente da ogni professore inizialmente. E poi si vedrà, in base alla disponibilità nel secondo quadrimestre.

Due conti sull’operazione: un insegnante privato ha un costo medio di 20 euro orari (scendono a 12 in caso di studente universitario) a gruppi ristretti.

Aumentano anche a 40 euro orari per greco o economia in lingua inglese. Il mancato incasso degli insegnanti del Grigoletti è di circa 2 mila euro.

Fonte: Messaggero Veneto – Chiara Benotti