Pestarono alcuni clochard: arrestati – VIDEO

pestaggioVennero bastonati dei senza tetto. Il motivo dell’assalto è legato a dissapori

La squadra mobile di Genova ha arrestato uno slovacco e due italiani di origini maghrebine ritenuti membri della banda che il 25 gennaio aggredi’ alcuni clochard in piazza Piccapietra, a Genova. Il primo ha 32 anni, e’ slovacco domiciliato nello spezzino e gli altri due sono italiani di origini maghrebine di 21 e 20 anni, domiciliati a Viareggio. I tre, con lo slavo di 24 anni arrestato a luglio, sono accusati di tentato omicidio premeditato e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

La notte del 25 gennaio scorso, in piazza Piccapietra, a Genova, Martin Krocka, slovacco di 22 anni,domiciliato a Sarzana, Ahmed Dridi, italiano nato in Tunisia di 21 anni e Karlo Bilani, pure lui italiano nato in Germania di 20 anni, domiciliati a Viareggio, massacrarono a sprangate tre clochard che stavano dormendo. Pure loro senzatetto, agirono su mandato dello slovacco Michael Kraulec, 24 anni, per dare alle vittime “una lezione”. I tre rispondono di tentato omicidio premeditato pluriaggravato e porto abusivo di oggetti atti ad offendere in concorso. Sono stati arrestati ieri in esecuzione di un decreto di fermo della procura (pm Patrizia Petruzziello) dagli uomini della squadra Mobile di Genova che hanno condotto le indagini. Secondo quanto appreso, tra Kraulec e le vittime c’erano stati infatti dei dissapori: il 24enneera stato deriso dalle piu’ anziane vittime. Si era vendicato in modo cruento, cercando poi di fare perdere le sue tracce. Il suo arresto era stato effettuato il 25 luglio scorso nel carcere di Bologna, dove era detenuto per un altro reato. Gli inquirenti sottolineano che non ci sarebbe stato un movente razziale, come in origine si suppose, alla base dell’aggressione compiuta con spranghe e bastoni.

La Nazione