Visite ortopediche, ma indugiava sulle parti intime

medicoUn medico ortopedico del Pronto soccorso dell’ospedale di Iseo, nel Bresciano, è stato condannato a quattro anni per violenza sessuale nei confronti di sei donne, tra cui anche due minorenni. Secondo il racconto fatto dalle pazienti, l’uomo avrebbe approfittato di visite ortopediche per indugiare sulle parti intime, con la scusa di approfondire il quadro clinico.

Arrestato il 26 novembre del 2013, il medico si trova da allora agli arresti domiciliari ed è stato sospeso dall’azienda ospedaliera per la quale lavora. Ancor prima della sentenza aveva versato alle sei vittime un risarcimento di 90 mila euro in totale.

ATS – Tio.ch