Non versa i contributi per i propri dipendenti: arrestato imprenditore recidivo

giustizia processoDa tempo aveva smesso di versare il denaro all’ente previdenziale. Già in passato l’artigiano 46enne era stato condannato per lo stesso reato. Ora, a causa del cumulo della pena, dovrà scontare tre mesi in carcere

Non pagava i contributi ai suoi dipendenti, per questo un imprenditore di Monza è stato arrestato. Il tribunale ha condannato l’uomo, un artigiano di 46 anni residente a Bovisio Masciago, a scontare tre mesi in cella in seguito alla condanna per i mancati pagamenti all’istituto previdenziale.

Negli atti degli inquirenti, quello dell’artigiano non era un nome nuovo. Già in passato non aveva pagato i sussidi previdenziali agli operai della sua ditta ed era stato condannato. Ed è proprio per questo motivo che per lui ora non sarà possibile scontare la pena fuori dal carcere: il cumulo con le precedenti condanne ha fatto venire meno la possibilità di restare a piede libero.

Fonte: Repubblica Milano