Aggredisce ragazzi con il rastrello e colpisce un Carabiniere, condannato

processo_breve_ansaIl classico “quel pallone ve lo buco” non è bastato, quindi un anziano fidentino disturbato dal baccano provocato da alcuni ragazzi che schiamazzavano in strada ha deciso di passare alle vie di fatto. Ma i toni sono decisamente trascesi, fino a degenerare in un’aggressione che è costata a un 77enne fidentino un processo e una condanna per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I fatti risalgono al maggio del 2008, quando un anziano decide di affrontare alcuni giovani che lo infastidivano armato di un rastrello. Ne avrebbe colpito uno con l’attrezzo, provocandogli un graffio. A quel punto è intervenuto un carabiniere che aveva assistito alla scena, nel tentativo di fermare la furia dell’anziano. Invece di calmarsi, l’uomo ha colpito l’appuntato con un pugno in pieno volto, provocandogli lesioni guaribili in 15 giorni.

Ha così rimediato una denuncia. Oggi, sei anni dopo l’accaduto, la sentenza del giudice Eliana Genovese. L’anziano è stato condannato a un anno e due mesi di reclusione, con pena sospesa. Dovrà risarcire il carabiniere, costituitosi parte civile, con 2mila euro.

Parma, 9 ottobre 2014
Fonte Repubblica
A.L.