Paura per una bimba chiusa in macchina, ma i Carabinieri la salvano

carabinieri16Trenta minuti di paura a Travagliato, nel Bresciano, per la madre di una bambina di 11 mesi rimasta imprigionata nell’auto che si era chiusa automaticamente con le chiavi inserite nel quadro. A salvare la piccola sono stati i carabinieri che hanno rotto un finestrino. Per la bimba, fortunatamente, nessuna conseguenza.

La donna, sotto casa, ha aperto la vettura, sistemato la piccola nel suo seggiolino e inserito la chiave nel cruscotto. Poi ha chiuso le portiere per infilare il passeggino nel bagagliaio. A questo punto è scattata la chiusura automatica e la bimba è rimasta prigioniera all’interno. La madre ha subito chiamato alcuni familiari in casa ma a nulla sono valsi i tentativi di forzare la serratura. Cosiì sono stati chiamati i carabinieri che hanno rotto il vetro. Per precauzione è intervenuta anche un’automedica del 118 e i soccorritori hanno visitato la bimba: per lei solo un po’ di spavento causato, forse, più che altro dall’agitazione che ha visto attorno a sé.

Travagliato, 10 ottobre 2014

Il Giorno

LCSO