Riceve offese e sms anonimi: la stalker era la sua migliore amica innamorata

stalker donnaLettere anonime e messaggi sul cellulare dal contenuto ambiguo. E ogni tanto una ricarica telefonica. Da mesi una 35enne subiva uno stalking continuo e quando si è confidata con la sua migliore amica, una trentenne, questa le ha detto che anche a lei stava succedendo la stessa cosa. La 35enne non si è però fermata e si è rivolta alla Polizia ferroviaria dei Portogruaro.

Le indagini, svolte da polfer e polizia locale, inizialmente si erano concentrate su colleghi di lavoro della donna; poi gli investigatori hanno individuato i tabacchini da dove avvenivano le ricariche e hanno colto sul fatto l’autore. Con grande sorpresa ad inviare lettere e messaggini e a fare le ricariche era la migliore amica della donna, che fingeva di ricevere pure lei lettere e messaggi. Agli investigatori la trentenne ha spiegato che all’origine di tutto c’era l’amore non corrisposto dalla vittima, che in realtà era ignara di questi sentimenti.
Fonte Il Mattino

SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO, 10 ottobre 2014

DE