A Kobane 550 morti accertati dall’inizio dell’attacco dell’Isis

kobane2Ong: “Crediamo siano il doppio”

Sono oltre 550 i morti accertati dall’Osservatorio siriano per i diritti umani nei 25 giorni di offensiva lanciata dai jihadisti dello Stato islamico nella regione siriana di Kobane. Sul proprio sito web, l’Ong ha però tenuto a precisare che a suo giudizio “il numero reale delle vittime è il doppio di quello che siamo riusciti a documentare, a causa dell’estrema segretezza osservata da entrambe le parti riguardo alle vittime, da aggiungere alle difficoltà incontrate per avere accesso a molte aree e villaggi, dove ci sono stati scontri e bombardamenti”.

Sempre dall’inizio dell’offensiva, il 16 settembre scorso, i jihadisti hanno preso il controllo di circa 70 villaggi, costringendo alla fuga circa 300.000 civili, di cui 200.000 hanno cercato rifugio in Turchia.

Sim TMNews

lc