Napoli, seviziato con il compressore, l’aggressore al giudice: «Sono dispiaciuto. Chiedo scusa, ma era solo un gioco»

ImmagineVincenzo Iacolare, il giovane accusato di aver seviziato il 14nne a Napoli, si è detto «dispiaciuto» dell’accaduto e ha chiesto scusa al ragazzo e alla famiglia.

Assistito dall’avvocato Antonio Sorbilli, Iacolare ha ribadito al gip che non aveva intenzione di fargli del male. Assieme ai due giovani denunciati in stato di libertà, ha affermato Iacolare, aveva cominciato a scherzare con il ragazzino mentre questi era sdraiato su un divanetto in attesa che gli fosse lavato il motorino.

Napoli, 11 ottobre 2014
Fonte il Mattino
A.L.