Tenta rapina a negozio alluvionato poi si getta nel fiume in piena per fuggire, arrestato

Genova: nubifragi nella notte, frane, città allagataPrima ha massacrato la moglie con calci e pugni, sfasciando la casa, poi ha tentato di rapinare il negozio del suocero, travolto dall’alluvione e infine per sfuggire ai carabinieri che lo inseguivano si è gettato nel Bisagno.

È successo ieri pomeriggio, protagonista un napoletano di 40 anni arrestato ieri pomeriggio dai militari per maltrattamenti in famiglia, tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, dopo aver picchiato la moglie a calci e pugni, è scappato da casa e, con un coltello in mano, ha tentato di rapinare una panetteria, tra l’altro alluvionata, di proprietà del padre della moglie. Inseguito dai carabinieri si è tuffato nel Bisagno sperando di venir trascinato a valle. Ma i militari lo hanno atteso sul greto del torrente e lo hanno arrestato.

Genova, 12 ottobre 2014
Fonte il Mattino
A.L.