Cacciatori ‘clandestini’ abbattono uccelli migratori protetti e tentano la fuga

cacciatore caneIeri la polizia di Stato del Commissariato di Urbino e il Corpo Forestale dello Stato hanno scoperto l’abbattimento di uccelli migratori protetti dalla normativa europea.

Durante i controlli nella zona di Bocca Trabaria-Alpe della Luna alcuni cacciatori si sono dati alla fuga cercando di sbarazzarsi della selvaggina.

Prontamente bloccati dagli uomini della polizia e della Guardia Forestale, gli stessi provenienti dalla vicina Regione Umbria e in particolare da Città di Castello, sono risultati privi persino dell’autorizzazione per cacciare nella provincia di Pesaro-Urbino.

Fatto, questo, che si verifica quasi come una prassi consolidata da cacciatori provenienti da Regioni confinanti che non ritengono di corrispondere il pagamento per gli ambiti nella Regione Marche.

Risultato dell’operazione: sequestro di fucili, confisca della selvaggina e denunce, nonché sanzioni amministrative a carico degli stessi.

Urbino, 13 ottobre 2014

Il Resto del Carlino

LCSO