“Chi infligge una coltellata al petto sa che può uccidere”. Condannata a 16 anni la moglie assassina

coltello4In Corte d’Assise a Sassari il pm ha chiesto 16 anni di reclusione per Maria Gavina Orrù, unica accusata per la morte del marito, Mario Loi, del 17 luglio 2013 a Caniga. “Chi infligge una coltellata al petto sa che può uccidere”, ha detto il magistrato pur concedendo le attenuanti generiche all’imputata che aveva soccorso la vittima. Per il medico legale Vindice Mingioni il colpo inferto era privo dell’energia di un fendente. Sembra così confermare la tesi della donna, che parla di incidente.

SASSARI, 13 OTT

Ansa

LCSO