Minaccia l’allenatore con la spranga: tifoso messo ko con un pugno

carabinieri 4Momenti di tensione sugli spalti nella partita disputata ieri sul campo di Vigonza dove si affrontavano Perarolo Vigontina e SanMartino, incontro valevole per il girone L del campionato di calcio di Seconda categoria. Tutto è avvenuto nel finale della gara, dopo un diverbio in campo e un acceso scambio di battute tra le due panchine, costata l’espulsione all’allenatore di casa Matteo Cagnin. Gli animi si sono immediatamente scaldati e al di là della recinzione F.M. tifoso classe 1962 residente a Pianiga, ha prelevato un arnese di ferro minacciando il tecnico del Perarolo. Rispondeva M.R. classe 67, residente a Saonara che per fermare il primo gli rifilava un pugno.

L’immediato intervento dei carabinieri ha evitato che la situazione degenerasse ulteriormente. Lo spettatore colpito da un pugno ha poi rifiutato le cure mediche ed è stato denunciato per minaccia a mano armata. Per entrambi verrà inoltre richiesto alla Questura di Padova provvedimento di Daspo. In campo è finita 1-1, con botta e risposta, a cavallo dell’intervallo tra Bernardi, che ha portato in vantaggio gli ospiti, e Urbano che ha poi pareggia su calcio di rigore. Ma dopo quanto è avvenuto a bordo campo nel convulso finale di partita, il risultato era evidentemente passato in secondo piano.

Padova, 13 ottobre 2014
Fonte Il Gazzettino
A.L.