Arresti domiciliari per il pirata della strada che investì l’amico di 19 anni

processo giustiziaArresti domiciliari per Andrea Alciato, il pirata della strada di 21 anni di Coggiola, nel Biellese, accusato di aver investito e ucciso sabato notte l’amico Federico Chiarelli, di 19 anni. Il giovane, identificato e arrestato il giorno seguente, è stato interrogato in carcere e al termine dell’ interrogatorio di garanzia il gip Roberto Angelini ha disposto per lui i domiciliari. Alciato, accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso, è stato trovato positivo ai test.

BIELLA, 14 OTT

ANSA

LCSO