Le bibite sequestrate allo stadio dai Carabinieri andranno in beneficenza

carabinieri 4Le 653 bottiglie di bevande sequestrate nelle ultime settimane ai venditori abusivi dello Stadio Olimpico di Torino serviranno per aiutare i bambini di Haiti. Come già avvenuto due anni fa, i carabinieri della Compagnia di Torino Mirafiori hanno deciso di non distruggere la merce sequestrata e di donarla all’Associazione Enzo B, affinché una situazione di illegalità si possa trasformare in un gesto di solidarietà e di aiuto concreto per i bambini di Haiti. Infatti le bevande saranno disponibili al pubblico, in cambio di una donazione minima, presso il Mercato VOV 102 di via Onorato Vigliani 102.

Il ricavato andrà a finanziare il progetto Kaleidoscopio. Si tratta di un programma sanitario e di benessere che va ad incidere sui gruppi vulnerabili della popolazione haitiana. Sono più di 200 i bambini che sono stati ad oggi visitati grazie all’equipe medica dell’ospedale argentino di Port au Prince. Sono state diagnosticate patologie molto complesse, come cardiopatie congenite, malformazioni dell’apparato digerente e malattie agli occhi sulle quali si è cercato di intervenire anche chirurgicamente.

In particolare questa raccolta fondi andrà a finanziare gli interventi chirurgici su 3 bambini di 5 anni, 3 anni e 2 anni. Questi bambini necessitano di un’operazione perché affetti da una grave malformazione all’apparato digerente.

Torino, 14 ottobre 2014
Fonte Repubblica
A.L.