San Luca, il violento nubifragio fa crollare una parte di tetto del portico

portici-boUna parte di tetto del portico monumentale che conduce alla Basilica di San Luca è crollato per le conseguenze del violento nubifragio che si è abbattuto sulla città. Il danno si è verificato nell’ultimo tratto dei quasi quattro chilometri di portico, a ridosso del Santuario: sul tetto si è formato uno squarcio e le tegole sono cadute sulla volta sottostante, che ha retto, mentre nel portico sono caduti solo alcuni calcinacci.

L’area è stata transennata dalla Municipale e dai vigili del fuoco ed è stato chiuso il passaggio nell’ultimo tratto di portico (FOTO). “Quello che è successo è un campanello d’allarme – ha detto al telegiornale dell’emittente E’tv monsignor Arturo Testi, rettore del Santuario – l’ingegner Sabbi (Renato Sabbi, presidente del Comitato del Portico di San Luca, ndr) aveva già fatto segnalazione al Comune, ma si vede che non è stato ascoltato. Un po’ il terremoto e un po’ il resto – ha aggiunto monsignor Testi- si capisce che è qui che bisogna cominciare a restaurare la struttura”. Per il restauro del portico di San Luca, il più lungo del mondo e costruito tra il 1674 e il 1721, è da tempo in atto una raccolta fondi.

Bologna, 14 ottobre 2014

Il Resto del Carlino

LCSO