Carezze pedofile dal vicino di casa, ma il 12enne aveva inventato tutto

giovane stazione binari ragazzoSotto inchiesta per violenza sessuale su un minore: gli psicologi mettendo la parola fine al calvario di 50enne, finito sul registro degli indagati per pedofilia. Il suo accusatore, un ragazzino di 12 anni, si era inventato gli abusi. Alla Procura di Treviso – all’esito dell’incidente probatorio in indagini durante il quale il 12enne è caduto in contraddizione e poi ha ammesso di non aver subito alcun abuso sessuale – non è rimasto che chiedere e ottenere l’archiviazione delle accuse mosse a un 50enne, nonché vicino di casa del ragazzino.

Treviso, 17 ottobre 2014
Fonte Il Gazzettino
A.L.