LA RIPICCA DI RENZI: DIMEZZA LA RAPPRESENTANZA MILITARE PER AVER MINACCIATO LA MOBILITAZIONE PER GLI STIPENDI

ImmagineBilello (cocer ei ed interforze): “Presidente Renzi abbia il coraggio di concludere le proprie azioni” cancelli la rappresentanza militare e ci dia la possibilità di formare dei sindacati di militari in questo modo si risparmierà non il 50% ma il 100%.

Tanto afferma Bilello in merito alla decisione di cancellare le categorie nella rappresentanza militare che renderanno la già debolissima rappresentanza un semplice inconsistente strumento in mano al Governo di turno. Continua Bilello: queste norme hanno il sapore della ripicca per le recenti dure prese di posizione del Cocer affianco ai sindacati di polizia sul noto problema dello sblocco delle dinamiche retributive. A questo punto il Governo risparmi tutto il capitolo e cancelli la rappresentanza militare e dia la possibilità di associazione in sindacati ai militari in questo modo si risparmierà ed allo stesso tempo sarà garantita la tutela al personale militare. Che sia ben chiaro e’ Renzi che obbliga i militari a chiedere il Sindacato e non viceversa”.

Fonte http://infodifesa.blogspot.it/

Roma, 17 ottobre 2014

DE