Spaccio a scuola, nello scooter aveva uno shop ambulante di droga

spinello spinelli canna canneUno studente  di 16 anni denunciato per smercio di marijuana, altri tre segnalati come assuntori. Avevano con sè anche piccoli tritaerba pronti da usare per sminuzzare le foglie di canapa

Ferrara – Dove è meglio spacciare droga se non davanti le scuole: con piglio imprenditoriale uno studente di 16 anni aveva destinato il bauletto del proprio scooter ad un vero e proprio shop ambulante di droga. Qui custodiva 3 grammi di marijuana divisi in quattro involucri, un bilancino di precisione, tre grinder (piccoli trita erba) con tracce di stupefacente per preparare le dosi al minuto, e 175 euro in contanti.

Il giovane è stato scoperto dai carabinieri durante un controllo antidroga scattato davanti le scuole cittadine, nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti. Lo studente 16enne è stato denunciato alla procura dei minori di Bologna, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti; il ragazzo aveva nascosto all’interno del baule del proprio scooter, la droga già pronta per esser venduta in 4 dosi, il bilancino di precisione per pesare la droga, ma soprattutto i tre tritaerba, che servono per sminuzzare le foglia dei canapa indiana e dunque, denota il fatto che ha come fornitura droga coltivata.

E aveva con sè i 175 euro, che una ragazzo di 16 anni di solito no tiene nel portafoglio, somma ritenuta provento dell’attività di spaccio.  Il tutto è stato sottoposto a sequestro.  Con lui sono finiti nei guai anche altri tre giovani studenti, di età compresa fra i 15 e 16 anni, che avevano complessivamente 2,5 grammi di marijuana, per uso personale, e anche loro due grinder con tracce di stupefacenti. La droga è stata sequestrata, mentre a carico dei tre ragazzi scatterà una segnalazione alla Prefettura di Ferrara per l’applicazione delle sanzioni amministrative previste per legge, fra le quali il ritiro del patentino.

I controlli mettono in luce e riportano d’attualità il fenomeno del consumo di stupefacenti tra i giovanissimi: un fenomeno non nuovo contro il quale l’Arma dei Carabinieri intensificherà l’attività di controllo, innalzando di nuovo l’attenzione con controlli a tappeto nei pressi delle scuole.

La Nuova Ferrara

lc