Artista si taglia l’orecchio per protesta

2112990-polizia_russaPyotr Pavlensky, artista estremo russo, continua a provocare. Dopo essersi inchiodato i testicoli nella Piazza Rossa di Mosca lo scorso Novembre adesso ha deciso di tagliarsi il lobo dell’orecchio a Sanpietroburgo avvolto nel filo spinato.
«Il coltello separa il lobo dell’orecchio dal corpo, come il muro di cemento della psichiatria divide la società della gente ragionevole dai malati di pazzia. Sta tornando l’uso della psichiatria per fini politici, l’apparato poliziesco si riappropria del diritto di definire la soglia tra la ragione e la pazzia», ha dichiarato Pavlensky, ora ricoverato in ospedale. L’artista ha deciso di opporsi all’uso politico della psichiatria, ma ancora una volta è finito nei guai.

Mosca, 20 Ottobre 2014
Fonte thenewsreader.it