Psicosi Ebola, consigliere di Agrigento: certificato medico per tutti gli africani

Ebola medical training in Spain“Ad Agrigento chi viene dai paesi africani potrà restare solo se munito di un certificato medico”. È questa la richiesta al commissario straordinario del Comune di Agrigento formulata dal vicepresidente del Consiglio comunale di Agrigento, nonché candidato sindaco in vista delle amministrative in programma nella primavera del prossimo anno, Giuseppe Di Rosa. L’esponente politico – eletto con una lista di centrodestra, poi passato con Crocetta, prima di abbandonare anche questo progetto politico – ha chiesto al vertice del Comune, che ha preso il posto del sindaco Marco Zambuto che si è dimesso nel giugno scorso – di adottare “un’ordinanza – così scrive – che vieti la dimora ad Agrigento, anche occasionalmente, di persone provenienti da Paesi dell’area africana, se non in possesso di certificato attestante lo stato di salute”.

Di Rosa spiega che “non è mia intenzione né discriminare, né negare il diritto alla cura” ma che ritiene “doveroso che, in questo contesto storico e datol’allarme internazionale sul rischio nuove epidemie, lo stato di salute

di chi proviene da zone a rischio sia verificato da un medico ed eventuali patologie siano curate, senza rischi per gli altri cittadini. I trasgressori potrebbero essere segnalati al Prefetto”. Di Rosa ha anche spiegato di rivolgersi anche ai sindaci dei comuni limitrofi è che la sua richiesta scaturisce da “da diversi sopralluoghi da me effettuati non ultimo quello al lido Aster di San Leone dove diversi immigrati avevano occupato le cabine della struttura balneare”.

Palermo – Repubblica.it – Fabio Russello

lc