Rumeno si conficca un chiodo in testa per ‘difendere’ la moglie, è grave

pronto-soccorsoUn rumeno di 42 anni si è conficcato un chiodo in testa per protestare contro un provvedimento giudiziario preso nei confronti della moglie.

E’ accaduto nella tarda serata di ieri in viale della Vittoria davanti al tribunale di sorveglianza. Il gesto dell’uomo, che era in evidente stato di alterazione, dopo i tentativi di forze dell’ordine e sanitari di calmarlo: individuato un chiodo sul muro, lo ha colpito con la testa in modo violento. A quel punto è stato soccorso e portato a Torrette. Le sue condizioni sono apparse gravi.

Ancona, 21 ottobre 2014
Fonte il Resto del Carlino
A.L.