Studenti dicono di essere stati picchiati da alcuni clown, ma era solo una bugia

clownPer giustificare un ritardo a scuola hanno sfruttato la psicosi dei ‘clown picchiatori’ che si è diffusa – senza giustificazione – tra Modena e Reggio Emilia. L’ipotesi di procurato allarme, su cui i Carabinieri di Reggio coordinati dalla Procura stanno lavorando, ora trova conferme anche dalle indagini dei militari sull’unica aggressione da parte dei clown denunciata da alcuni studenti, ora finiti nei guai. Avrebbero inventato tutto, come confessato, per il ritardo a scuola.

REGGIO EMILIA, 21 OTT

Ansa

LCSO