Maltempo, Europa in ginocchio per Gonzalo: forti raffiche di vento, allerta in mezza Italia

Hurricane-GonzaloIeri a Londra gli strascichi dell’uragano Gonzalo hanno provocato una vittima, mentre forti venti e piogge hanno sferzato tutto il Regno Unito, causando anche la cancellazione di oltre 110 voli all’aeroporto londinese di Heathrow.
Una donna è morta ieri mattina dopo essere stata colpita da un albero sradicato dal vento a Hyde Park Barracks, nel quartiere di Knightsbridge. Precedentemente tre uomini erano rimasti feriti in una situazione analoga a Southwick, in West Sussex, ma in questo caso i paramedici che li hanno soccorsi escludono gravi conseguenze.

L’ondata di maltempo è causata da quanto resta dell’uragano Gonzalo che perde di intensità, ma è ancora capace di produrre raffiche di oltre 100 chilometri orari. Gli altri maggiori aeroporti del Paese non hanno invece riscontrato problemi. Disagi sono segnalati anche sulle strade dell’Inghilterra, con alcuni veicoli pesanti che si sono rovesciati per il forte vento.

TEMPESTA DI SABBIA A PESCARA Tempesta di sabbia sul lungomare di Pescara. Da una situazione di calma piatta, all’improvviso, attorno alle 9, si sono scatenate violente raffiche di vento provenienti da Nord-Est. Tutta la zona a ridosso del litorale è stata invasa da una nube di sabbia, mentre le raffiche hanno raggiunto i 90 chilometri orari di velocità.

Come da previsioni, l’ondata di maltempo è arrivata sull’Abruzzo, dopo alcuni giorni caratterizzati da un vero e proprio clima estivo. «Sta entrando adesso il fronte di aria fredda – spiega Giovanni De Palma di AbruzzoMeteo.org – e con lo sbalzo di temperatura il vento risulta forte intensità: le raffiche raggiungono i 70-90 chilometri orari. Dalle prossime ore ci saranno temporali e ancora vento, mentre in serata-nottata ci saranno delle schiarite.

Dalla tarda mattinata di domani ecco il secondo peggioramento di questa perturbazione, che andrà avanti fino a venerdì con temporali e piogge diffuse, specie sulla parte orientale. Le temperature sono in diminuzione e si attesteranno attorno ai 12-13 gradi durante i temporali, cioè ben oltre dieci gradi in meno rispetto a due giorni fa. Nevicherà tra i 1.200 e i 1.400 metri». Per ora il forte vento non sembra aver creato problemi particolari, fatta eccezione per alcuni rami caduti o tendoni volati, su cui sono al lavoro i Vigili del fuoco del comando provinciale.

FORTE VENTO NEL TORINESE Decine di chiamate ai vigili del fuoco, nella notte a Torino, per il forte vento che sta spazzando tutta la Torino. Le raffiche, secondo l’Arpa Piemonte, hanno raggiunto i 100 km/h in montagna e i 60 in pianura. Segnalati alberi e rami caduti, che in alcuni casi hanno anche ostruito le strade, ma nessun ferito. Le zone più colpite le valli Chisone e di Susa, il Pinerolese, la cintura ovest di Torino e l’eporediese. Disagi limitati, invece, a Torino.

VIOLENTO MAESTRALE IN SARDEGNA Un violento maestrale da ieri pomeriggio sferza la Sardegna. Le forti raffiche stanno creando disagi in tutta l’isola. Punte di 120 chilometri all’ora sulla costa nord orientale e onde alte sino a sei metri. Al momento, però, non si registrano particolari ritardi nelle partenze dei traghetti o degli aerei. Un volo diretto da Cagliari a Roma è slittato questa mattina a causa di condizioni meteo avverse sulla capitale. Problemi, invece, per i collegamenti con Carloforte: da ieri pomeriggio a causa del mare mosso partono solo le navi diretti a Calasetta.

Decine gli interventi dei Vigili del fuoco a Cagliari e in provincia. Il soffitto di una scala di una abitazione è crollato in via Asquer nel capoluogo, calcinacci sulla strada in via Montesanto e lamiere in via Pascoli, un albero è caduto a Iglesias e a Villacidro. Nel nord dell’isola ora il vento soffia a 22 nodi, circa 50 chilometri orari, ma dovrebbe rinforzarsi nel pomeriggio. Anche in Gallura decine gli interventi dei pompieri, a Olbia, Porto Rotondo e Tempio Pausania, per mettere in sicurezza alberi e pali pericolanti.

Verande in legno sradicate dal vento a Santa Teresa di Gallura, ma sinora non vi sono stati danni alle persone. Disagi anche nel Nuorese dove il vento ha alimentato anche alcuni incendi, a Arzana e Tortolì (Ogliastra) e a Sindia. Vigili del fuoco impegnati anche a Siniscola per lo sgombero delle sedi stradali ostruite dalla caduta di alberi e cartelli segnaletici e sui luoghi maggiormente colpiti è presente anche la Colonna Mobile del Comando di Oristano.

Le condizioni meteo, fanno sapere dall’Aeronautica militare, in mattinata rimarranno invariate con temperature più basse di 6-8 gradi rispetto a ieri. I mari rimarranno molto agitati ed in particolare nel mare di Sardegna onde sino a sei metri. Mentre domani ci sarà una attenuazione del vento.

SOSPESE CORSE PER CAPRAIA E ELBA Per il maltempo saltano le corse dei traghetti per Capraia da Livorno e per l’isola d’Elba da Piombino. È stata sospesa la corsa del traghetto Toremar ‘Liburnà in partenza alle 7 di stamani per Capraia da Livorno a causa delle condizioni meteomarine proibitive.

Sempre a causa delle condizioni meteomarine è stato sospeso anche da Piombino (Livorno) il collegamento con Rio Marina del traghetto Toremar ‘Bellinì. Il bollettino meteo, in peggioramento per le prossime 12 ore, per il quadrante tirrenico di Livorno parla di forti raffiche di libeccio e di mare forza 9.

ANCHE ISCHIA Sono state tutte sospese le corse veloci da Ischia per Napoli e viceversa a causa delle avverse condizioni meteo. Sia gli aliscafi della Caremar che quelli della compagnia privata Alilauro sono rimasti attraccati in banchina. Regolari invece le corse con traghetti.

Roma, 22 ottobre 2014
Fonte Leggo
AL