Islam, L’articolo è blasfemo, scoppia la protesta: “Non vogliamo la democrazia”

kabulPer la terza volta in pochi giorni manifestanti afghani sono scesi in piazza inscenando oggi una rumorosa protesta nell’università di Kabul per la pubblicazione giorni fa su un quotidiano di bassa diffusione (Afghanistan Express) di un articolo dal titolo “L’Islam dei talebani e dell’Isis” in cui ci sono frasi che sono state considerate insultanti per l’Islam.

In mattinata, centinaia di studenti si sono raccolti davanti all’ingresso dell’università chiedendo alle autorità di usare il pugno di ferro contro l’autore dell’articolo (A.J.Ahwar) e cantando slogan del tipo: “Non vogliamo la democrazia ed i suoi sostenitori”, “Introdurre la democrazia è un insulto all’Islam” e “Lunga vita alla nostra religione”.

Dopo la pubblicazione dell’articolo e le prime adirate reazioni la direzione del giornale ha pubblicato sul suo website una ‘Dichiarazione di scuse’ in cui spiega che “la nota è stata diffusa per errore a causa di un problema tecnico”.

Questo non ha però placato gli animi e le manifestazioni si sono continuano a moltiplicare, fra cui una ieri davanti alla moschea Eidgah di Kabul in cui i dimostranti hanno chiesto dure misure nei riguardi del giornale e dell’autore dell’articolo per avere “insultato il Profeta, il Corano e l’Islam”.

ats

tio.ch