Picchiata dal marito chiama il 113, arrivano gli agenti e lui li manda all’ospedale

20141025_psPicchia la moglie e manda in ospedale pure gli agenti delle volanti arrivati sul posto per difenderla. Il fatto ieri sera in via Sant’Antonio Abate.

Intorno alle 20,20 una donna disperata chiama il 113 denunciando di essere stata maltrattata dal marito. Gli uomini dell’ufficio prevenzione generale, guidato dal primo dirigente Michele Spina, si precipitano sul posto e già sotto le finestre dell’abitazione notano masserizie di ogni genere e pezzi di mobili.

In casa, poi, trovano la donna contusa e terrorizzata. «Mio marito è un tossicodipendente – racconta la malcapitata – chiede continuamente soldi per la droga e quando non glieli do mi picchia. Poco fa mi ha minacciato con il coltello e poi, visto che io non avevo un euro da consegnargli, ha distrutto la casa. E non è la prima volta che accade, da quando è uscito dal carcere la mia vita è diventata un inferno».

A questo punto si affaccia al balcone per mostrare i resti della sua abitazione mandata in frantumi e scorge il marito che stava rientrando in casa. Gli agenti lo bloccano. quello reagisce e li manda in ospedale dove vengono giudicati guaribili in cinque giorni.

Napoli, 25 ottobre 2014
Fonte Il Mattino
AL