Immigrati, in Calabria sono 24 i casi di scabbia. La preoccupazione del Coisp

polizia-immigratiIl segretario regionale del Coisp, Giuseppe Brugnano, ha evidenziato i gravi rischi per il personale delle forze dell’ordine

Sono 24 gli immigrati giunti in Calabria nei giorni scorsi e affetti da scabbia. Il gruppo e’ stato trasferito, successivamente, in Lombardia e Veneto. A denunciare la situazione di emergenza e’ il segretario regionale del Coisp, Giuseppe Brugnano, che ha evidenziato i gravi rischi per il personale delle forze dell’ordine. “Siamo costretti a registrare un’emergenza immigrazione che – afferma il segretario del Sindacato indipendente di polizia – si riversa giorno dopo giorno sulle coste calabresi con conseguenze, sia per gli appartenenti alle Forze di Polizia sia per tutta la cittadinanza, che potrebbero essere catastrofiche”. Secondo Brugnano, “siamo davanti ad un Governo nazionale che e’ totalmente allo sbando nel gestire la problematica immigrazione. Dopo il fallimento di Mare nostrum, della quale avevamo annunciato in tempi non sospetti l’inconsistenza, abbiamo potuto assistere solo ai proclami del Ministro e “all’annuncite” del Premier, mentre tanti rappresentanti delle Forze dell’ordine sono stati lasciati in balia delle onde, impegnati concretamente sul campo, insieme a tanti volontari e professionisti, con il rischio tangibile di essere esposti a malattie infettive”. “Gli arrivi degli ultimi giorni – ha concluso Brugnano – sono solo un esempio e una piccola percentuale di quello che realmente sta accadendo lungo le nostre coste. Cosi’ non possiamo andare avanti. I rischi sono troppo elevati”.

CatanzaroInforma

lc