Picchia a sangue la moglie, la minaccia con un coltello e poi va a dormire: arrestato

violenza_domestica_original-2Questa notte, i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno arrestato Duminda Dilsban Fernando Meemanage, un 38enne originario dello Srilanka e residente nel quartiere Avvocata.
Lo straniero è ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dolose aggravate. Poco dopo l’una di notte, i poliziotti si sono recati in Via Correra dove era stata segnalata una violenta lite familiare.

Entrati nell’edificio hanno trovato una 26enne di cittadinanza srilankese in stato confusionale, con evidenti segni di percosse al volto tra l’altro in gran parte ricoperto di sangue.

La donna ha subito riferito agli agenti che il marito l’aveva minacciata di morte con un coltello che le aveva puntato sull’addome e poi, dopo averla afferrata per la testa, l’aveva ripetutamente colpita con pugni al viso. Dopo il pestaggio era però riuscita a divincolarsi e a fuggire per chiedere aiuto.

Alcuni vicini, accortisi di cosa stava accadendo, avevano chiamato il servizio 113. I poliziotti sono pertanto entrati nell’appartamento insieme alla vittima dell’aggressione ed hanno trovato il marito tranquillamente a letto. A riscontro di quanto dichiarato dalla moglie è stato anche rinvenuto il coltello usato dall’uomo per minacciare la moglie.

La 26enne è stata quindi condotta presso il pronto soccorso dell’Ospedale Loreto Mare dove i sanitari le hanno riscontrato numerose contusioni al volto, l’hanno medicata e giudicata guaribile in 10 giorni. Duminda Dilsban Fernando Meemanage è stato arrestato e subito condotto presso il carcere di Poggioreale.

lunedì 27 ottobre 2014

Il Mattino

LCSO