Truccano bancomat per rubare dai prelievi: arrestati i ladri

bancomatSi erano costruiti un rudimentale strumento per manomettere gli sportelli bancomat e trattenere le banconote. Due extracomunitari, un tunisino residente in città, il 21enne H.B., e un romeno, S.V. 23enne senza fissa dimora, ma con recenti precedenti specifici a Torino, sono stati arrestati in flagranza di reato e condannati a 7 mesi nel tardo pomeriggio di sabato dai carabinieri del radiomobile. Tutto è partito da una segnalazione di un cittadino, che in piazza Fiume aveva notato i due uomini armeggiare accanto allo sportello bancomat delle Poste. Quando i militari sono giunti sul posto però i due si erano allontanati: grazie al servizio di videosorveglianza a cui hanno accesso anche dalla centrale operativa del 112 si è riusciti ad individuare i due individui fermati poco dopo dalla pattuglia guidata dal maresciallo Eugenio Ferro.

In tasca avevano un rudimentale aggeggio di plastica che, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, veniva inserito all’interno della bocchetta che elargisce le banconote: una volta che il malcapitato eseguiva una operazione il denaro invece di uscire restava bloccata, mentre apparentemente l’operazione sembrava regolare. I due appostati in zona passavano poi a “riscuotere”. In tasca avevano anche una banconota da cinquanta euro presa proprio in Piazza Fiume. Per entrambi è scattato l’arresto per furto aggravato e nella giornata di oggi verranno processati per direttissima. I carabinieri sospettano che la coppia possa avere messo a segno altri colpi ai danni di sportelli bancomat in città.

Cremona, 27 ottobre 2014 –

Il Giorno

LCSO