5.000 euro di multa per “offese e minacce all’arbitro”

pallone-calcio-1Sono costate 5mila euro al Grosseto le offese che un addetto della società avrebbe rivolto ad un assistente arbitrale al termine della gara con la Spal. “Frasi offensive e minacciose”, si legge nella ricostruzione dell’accaduto. Lo stesso avrebbero fatto alcuni addetti alla sicurezza e un gruppo di tifosi del Grosseto costringendo le forze dell’ordine a scortare la terna arbitrale.

Grosseto, 28 ottobre 2014

La Nazione

LCSO