Scrive “attenzione, Ebola” sul caffè, italiano arrestato in aeroporto a Dublino

garda police irelandVoleva fare uno scherzo a sua figlia, che era sull’aereo con lui insieme alla moglie, e ha scritto “attenzione, Ebola” sul coperchio di una delle tazze del caffè. In pochi minuti si è ritrovato in arresto.

L’intento di Roberto Binaschi, 56enne di Vigevano (Pavia), era quello di suscitare un sorriso da parte della figlia, mentre a bordo di un aereo della AerLingus diretto a Dublino, andavano insieme a una conferenza. Quella scritta, ha raccontato l’italiano, l’aveva messa in risposta a una battuta della ragazza. Lui aveva bevuto un sorso dalla sua tazza, e lei aveva detto, scherzando: “Ora i tuoi germi sono dappertutto”. Così il padre ha preso una penna e ha scritto quelle due parole: “Attenzione, Ebola”. La frase non è però passata inosservata al personale di cabina del volo – con a bordo 142 passeggeri – che ha segnalato la cosa al comandante ed è scattata la procedura d’emergenza. Il volo è stato bloccato in pista per oltre un’ora e la polizia ha portato via sia Binaschi che la moglie e la figlia. L’uomo è comparso davanti al giudice, ha spiegato cosa fosse successo, che fosse tutto un equivoco. Il magistrato, considerato il fatto che l’italiano non avesse precedenti, ha bollato lo scherzo come “un’offesa grave” e gli ha ordinato di devolvere la somma di 2.500 euro in beneficenza, al Convento dei cappuccini di Dublino, al fine di evitare il carcere.

Roma, 31 ottobre 2014
Fonte Unione Sarda
AL