Gorizia è assediata dai profughi ma per la Boldrini sono pochi

boldriniGorizia sta diventando la “Lampedusa del nord” per ammissione del suo stesso prefetto ma secondo Laura Boldrini i profughi accolti in Friuli Venezia Giulia sono ancora pochi.
La Presidente della Camera ha presieduto ieri alle celebrazioni per la giornata delle Forze Armate al Sacrario militare di Redipuglia, a pochi chilometri dal capoluogo isontino. In riferimento all’emergenza che Gorizia sta vivendo ormai da settimane, la Boldrini ha richiamato la politica al “senso di responsabilità” e a non “gettare benzina sul fuoco”.

“Tutto intorno a noi, anche ai confini dell’Europa, si vivono momenti di grande difficoltà – ha spiegato la terza carica dello Stato – Ad oriente come nel Mediterraneo. E noi non siamo un’isola felice, siamo in questo contesto e dobbiamo tutti farci carico di questo problema. I civili sono sempre scappati, da che mondo è mondo. Sta poi al senso di responsabilità, alla collettività riuscire a dare delle risposte”.

“È chiaro che sembrano sempre troppi – ha concluso la Boldrini – ma io dico di allargare la lente, di guardare cosa sta succedendo in paesi come il Libano, la Giordania, in paesi che ospitano oltre un milione, un milione e mezzo di rifugiati siriani, su una popolazione a volte di 4 milioni come è appunto il caso del Libano. Nessuno si salva quando ci sono le guerre: le conseguenze ricadono su tutti”.

A Gorizia da mesi le autorità cittadine sono alle prese con un numero sempre crescente di profughi afghani che arrivano anche da molto lontano nella speranza di farsi riconoscere l’asilo politico: il prefetto Vittorio Zappalorto aveva addirittura parlato di “furbi in cerca di benefici a cui non hanno diritto”.

Roma, 5 novembre 2014
di Ivan Francese
Fonte il Giornale
AL

One thought on “Gorizia è assediata dai profughi ma per la Boldrini sono pochi

  1. Senti Boldrini,a volte mi sembra che lo sei, a volte che lo fai. 1° dimentichi i clandestini,2° se un prefetto dichiara quello che dichiara,o lo fai valutare o lo prendi per buono.

Comments are closed.