Morta da 9 giorni, ancora all’obitorio: nessun parente pensa ai funerali

L-obitorio-come-promessa-d-aggancio_h_partbPer giorni non si è presentato nessuno, nemmeno i lontani parenti che erano stati contattati dopo l’appello dei vicini di casa. E così, a nove giorni dalla morte, non si è ancora potuto celebrare il funerale di Giuliana Padoan.
Ma ora, forse, si sono fatti avanti degli zii che potrebbero consentire di dare una dignitosa sepoltura all’ex impiegata delle Poste morta lunedì dell’altra settimana per un infarto, a soli 55 anni.
A ritrovarla priva di vita era stata un’amica entrata nella sua residenza di via Onice. Fino a ieri, però, nessuno dei parenti si è ancora occupato delle incombenze del funerale e il corpo di Giuliana Padoan giace ancora all’obitorio dell’ospedale di Chioggia. La donna, anche se da anni conduceva una vita molto ritirata, era abbastanza conosciuta per il suo lavoro di impiegata postale.

Chioggia, 5 novembre 2014
Fonte il Gazzettino
AL