Uno bianca, Fabio Savi chiede lo sconto di pena: per il pm è inammissibile

fabio savi uno biancaPer la Procura l’istanza di Fabio Savi per la tramutazione dell’ergastolo in 30 anni è inammissibile. La richiesta di Savi è stata discussa questa mattina davanti ai giudici della Corte d’Assise di Bologna, che si sono riservati la decisione.

Savi chiede di usufruire a posteriori del rito abbreviato, cosa che gli consentirebbe di uscire dal carcere. In aula c’era il procuratore aggiunto Valter Giovannini, lo stesso Pm che coordinò le indagini e condusse l’accusa contro il gruppo criminale che tra il 1997 e il 1994 fu responsabile di 24 omicidi e 100 feriti tra Bologna, la Romagna e le Marche. Giovannini ha chiesto che l’istanza venga dichiarata inammissibile perché mancano le condizioni per l’applicazione della sentenza: non ci fu istanza per abbreviato e il processo non fu pendente nel periodo di tempo utile. Il Pm ha sostenuto che con un’applicazione automatica per questo tipo di istanze sarebbe abrogato l’ergastolo.

Bologna, 5 novembre 2014
Fonte Repubblica
AL