Quattordicenne in ospedale dopo aver bevuto ammoniaca a scuola. I compagni: “era stata vittima di bullismo sui social”

Un'ambulanzaSe l’è cavata con un’intossicazione lieve, ma poteva andare molto peggio per una 14enne che stamattina ha ingerito dell’ammoniaca nei bagni della scuola media. A trovarla, con le braccia strette attorno alla pancia dai crampi, sono state le compagne di classe e la professoressa della prima ora, che non l’avevano più vista rientrare in aula per seguire la lezione. Così, l’arrivo dell’automedica e dell’ambulanza in codice rosso e poi il ricovero all’ospedale di Sesto San Giovanni. L’adolescente è fuori pericolo: per fortuna aveva ingoiato solo una piccola quantità della pericolosa sostanza.

Sul caso indagano ora i carabinieri, che stanno cercando di andare a fondo nelle motivazioni che avrebbero spinto la ragazza a un gesto simile. I militari, per prima cosa, hanno ascoltato gli amici di scuola. Sono loro ad aver connesso l’episodio con alcune frasi offensive e a sfondo sessuale contro la 14enne, che sarebbero comparse sui social network ieri sera. Insulti che, secondo i compagni, l’avrebbero colpita tanto da compiere un gesto così estremo. In particolare, sarebbe stata una fotografia postata su Instagram a scatenare il vortice di commenti, secondo le voci che ieri si rincorrevano davanti ai cancelli all’uscita di scuola. La bottiglia con l’ammoniaca sarebbe stata portata direttamente da casa: poi, appena entrata in aula, avrebbe chiesto alla docente della prima ora di poter andare in bagno. Un dettaglio che farebbe pensare a una scelta premeditata, sia per un suicidio che per un gesto dimostrativo. Spetta ora ai carabinieri il compito di ricostruire le motivazioni e accertare un eventuale caso di cyberbullismo.

Cologno Monzese – 14/11/14

Fonte Il Giorno

LCSO