“L’Ultima Ammaina” il primo film sulla vita del Capitano Basile – VIDEO

basileSono in corso i lavori per la produzione del film “L’Ultima Ammaina”, ispirato alla vita del Capitano dell’Arma Emanuele Basile, ucciso in un agguato mafioso alle prime ore del 4 maggio 1980, mentre con accanto la moglie, e in braccio la figlioletta di appena 4 anni, si accingeva a tornare a casa dopo aver preso parte ai festeggiamenti solenni del SS. Crocifisso (patrono di Monreale), con i notabili del paese. Di Emanuele Basile si è spesso accennato il film e fiction che hanno ricostruito la vita e il lavoro di altri grandi eroi del nostro paese. Questo film invece, un prodotto no budget, ricostruirà momento per momento tutta la sua vita: dall’infanzia, la sua famiglia, la giovinezza, l’amore della sua vita, la sua bambina, il suo lavoro, la sua morte e le vicende giudiziarie ad essa collegate. C’è dietro un immenso lavoro, duplicato dal fatto che il prodotto sia un no budget, quindi autoprodotto con le sole forze a disposizione. Il film sarà girato in Puglia, tra Taranto e provincia, avvicinandosi quanto più possibile alle caratteristiche paesaggistiche della cittadina di Monreale. Un’idea nata all’improvviso dopo aver assistito alla cerimonia di intitolazione di una villa al Capitano Basile nel Comune di Crispiano (TA). Il film si propone come obiettivo quello di coinvolgere quanta più gente possibile per ricordare una figura eroica, che ha pagato con il sangue per i suoi ideali di giustizia. Si propone altresì di valorizzare l’Arma dei Carabinieri e quanto questa compie giorno dopo giorno per assicurare la sicurezza dei cittadini e per combattere a favore di verità e giustizia. Sfatare il mito delle “divise nemiche” attraverso la storia di un uomo che quella divisa l’ha sentita sulla propria pelle sino all’ultimo giorno della sua vita. Il film sarà prodotto da PugliaLab Multimedia, grazie alla professionalità del suo titolare Francesco Borgia, mentre la scrivente, si pregia di scriverne sceneggiatura e soggetti. I casting sono iniziati domenica 9 novembre, la prima tappa nel comune di Montemesola (TA), che ha registrato presenze inaspettate. Grandi e piccoli, fortemente motivati a collaborare per ricordare Emanuele Basile. L’entusiasmo, il loro entusiasmo, è la grande forza di questo progetto. Ammirevole e degna di nota è anche la collaborazione di due attori che hanno visionato i vari provinanti, tra questi, Luigi Pignatelli, scrittore ed actor coach direttamente dalla Compagnia teatrale Hermes, e Donato Alba, attore teatrale. Tutti, volontariamente, hanno messo a propria disposizione il loro sapere, le loro conoscenze e competenze, per la realizzazione di questo progetto. Al momento siamo una grande squadra, e cresceremo ancora, in vista dei prossimi casting previsti per sabato 15 novembre presso gli studi televisivi di PugliaLab Multimedia. Non abbiamo alcuno sponsor al momento, semmai dovessero essercene, un domani, insieme ad eventuali proventi, abbiamo deciso che il tutto sarà devoluto in beneficenza a tutte quelle associazioni che operano in Italia, per le vittime del dovere, della giustizia, e per i familiari delle vittime della mafia. Quello che per noi conta è il messaggio, ed omaggiare la famiglia dello stesso Capitano, che da anni si impegna sul territorio per portare testimonianze nelle scuole, nelle città, su quelli che sono i veri valori. I valori di un uomo, insignito di Medaglia d’oro al valor Civile, per amore di verità, impegno e dedizione. La parola d’ordine è ricordare, e il messaggio è riscontrabile in questo video, un promo amatoriale ovviamente, realizzato con le immagini in presa diretta durante i lavori del primo casting, per entrare subito nel vivo del progetto. Per ricordare lui, il suo sacrificio, tutti gli eroi come lui, e “tutti i papà del mondo”, come dice la piccola nell’immagine finale del video, Francesca Sgobio, in anteprima assoluta, la piccola attrice che interpreterà il ruolo della piccola Barbara Basile.

Elena Ricci